Mercato Forex e Mercato Forex

La valuta estera è un metodo per scambiare valute tra nazioni senza scambiare direttamente valute. È possibile utilizzare titoli come assegni e cambiali per la liquidazione invece del contante effettivo. Forex è abbreviato in “gaitame”, ma questa è un’abbreviazione per la lettura “gaikokukase”. È una regola scambiare la valuta di un paese e di un altro a un rapporto fisso concordato tra loro. Il tasso di cambio a cui vengono scambiate le valute è cambiato nel tempo. Attualmente viene adottato il sistema del tasso di cambio variabile, ma per un certo periodo le transazioni sono state effettuate con il sistema del tasso di cambio fisso. A causa del sistema del tasso di cambio fluttuante, il tasso di cambio della valuta è attualmente in costante movimento. A differenza della Borsa di Tokyo, è un mercato dei cambi in cui viene effettuato il trading in valuta estera, ma non esiste fisicamente. Le transazioni interbancarie tra banche in valuta estera vengono acquistate e vendute tramite linee telefoniche e linee Internet. In altre parole, il mercato dei cambi è un mercato concettuale. I mercati dei cambi a Tokyo, New York e Londra sono così grandi da essere definiti i tre mercati più grandi del mondo e hanno un grande impatto sull’economia mondiale. Una giornata sul mercato Forex inizia quando il mercato neozelandese inizia alle 6:30 ora del Giappone (7:00 in inverno). Successivamente, mercati come Sydney, Singapore e Londra aprono uno dopo l’altro e il mercato termina alle 6 del mattino del giorno successivo (7 del mattino in inverno). In altre parole, il mercato del forex è sempre aperto in alcuni paesi del mondo, e quando uno chiuderà, sarà un altro momento aperto. Ecco perché il mercato si chiama mai dormire.