Procedura fallimentare

In caso di fallimento autonomo, come deve essere svolta la procedura vera e propria? Ci vogliono dai 4 ai 6 mesi prima che l’esenzione venga decisa. Questo è il periodo dalla dichiarazione del fallimento personale. Prima di tutto, prima di avviare la procedura, è necessario raccogliere informazioni come il saldo del debito, predisporre una dichiarazione di auto-fallimento e predisporre i documenti da allegare agli atti di deposito. Una volta che hai i documenti necessari, puoi presentare una dichiarazione di fallimento al tribunale distrettuale. Sarà il tribunale avente giurisdizione sull’indirizzo in cui risiede il firmatario. Comparirò in tribunale dopo circa un mese. Quando apparirai, il giudice ti chiederà perché sei diventato insolvente. Pochi giorni dopo la comparsa, verrà presa una decisione di fallimento e il tribunale comunicherà a ciascun debitore. Ogni creditore verrà pubblicato nel bollettino ufficiale circa due settimane dopo. Da lì, il fallimento sarà confermato circa due settimane dopo. L’esame di esenzione e il controinterrogatorio saranno condotti circa un mese dopo, quando ti presenterai in tribunale per la terza volta. La decisione di esenzione sarà presa circa un mese o più dopo il tribunale. L’annuncio verrà dato dal bollettino ufficiale circa due settimane dopo. L’esenzione verrà confermata dopo circa 2 settimane. Questo cancellerà il debito.